Primo giorno di scuola

Print Friendly, PDF & Email

Un benvenuto davvero speciale questa mattina nella nostra scuola. Abbiamo avuto l’onore di avere nostri graditi ospiti il Vice Questore Maurizio Marcucci e l’Ispettore Superiore Pasquale Crocè.

Un primo giorno per noi doppiamente importante visto che da oggi inizierà una nuova gestione di tutta la scuola: Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado saranno gestite dalla San Giuseppe Soc. Coop Sociale Onlus ed affrontare insieme ai ragazzi delle medie argomenti come libertà, legalità insieme alla polizia ci aiuta a non sentirci soli nell’importante ruolo che la “scuola tutta” ha per la crescita delle nuove generazioni.

Ascoltare dalla voce dei ragazzi, leggere sentitamente delle lettere scritte dai loro coetanei sulle problematiche che sentono più vicine come il bullismo, sicurezza, rispetto reciproco ci ha profondamente colpito ed emozionato.

Abbiamo superato tutti insieme, insegnati, bambini e genitori un anno intenso, di passaggio ed ora siamo pronti per raccogliere un importante testimone con tanta gratitudine ed emozione.

Tutto ciò non sarebbe potuto accadere senza il fondamentale appoggio delle suore. Loro ci hanno creduto come noi e in questi anni ci hanno osservato ed hanno valutato attentamente se quella di lasciare a noi il loro testimone fosse la scelta giusta. Lasciare a noi l’onere di continuare a far crescere una scuola che loro hanno creato. Hanno osservato ogni nostra scelta, hanno valutato il nostro operato economico ma soprattutto le nostre scelte educative, i nostri valori di riferimento, il lavoro svolto a scuola e fuori.

La nuova Scuola sarà gestita sempre da donne, portata avanti dalle maestre e professoresse insieme ai professori ed al personale Ata. Sarà una Scuola che saprà accogliere le nuove sfide educative senza perdere di vista la tradizione ed i principi di unità e solidarietà che le suore ci hanno trasmesso. Unità fatta di relazioni costruttive e azioni concrete con gli altri, nelle situazioni di studio, di amicizia, di vita familiare e sociale

Sapere che oggi la nostra Scuola è l’unica realtà educativa cattolica che accoglie i tre gradi di scuola in tutta la Provincia, che dà lavoro a più di trenta persone e mantiene in vita, aperto e funzionante un edificio in pieno centro storico a Macerata, ci rende orgogliosi ma consapevoli di avere una grande responsabilità.

Una Scuola che però saprà adeguarsi alle nuove sfide educative, alle nuove generazioni, a relazioni e connessioni tra la scuola e la società, tra la scuola ed il mondo dell’impresa e del lavoro.

Lo sport, la musica, il teatro saranno un punto di forza dell’offerta formativa oltre allo studio della lingua inglese che verrà ulteriormente potenziato con insegnanti madrelingua che sono entrate a far parte del corpo docente. La nuova I elementare bilingue sarà un’importante banco di prova per tutti.

I laboratori artigianali, il saper fare e creare con le mani oltre al progettare ed ideare saranno sviluppati ed integrati con professionalità interne ed esterne.

Ma soprattutto approfondiremo con tutti, dai più piccoli fino ai grandi delle medie il tema dell’arte come mezzo per veicolare il messaggio della sostenibilità. Attraverso la bellezza e l’empatia proveremo ad adottare soluzioni per sensibilizzare le nuove generazioni a non sprecare risorse preziose.